Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Valenza

L'arte orafa valenzana raccontata con disegni e bozzetti originali

Dal 10 novembre al 1 dicembre sarà visitabile gratuitamente una mostra di disegni e bozzetti, unica ed inedita: si aprono gli archivi delle ditte valenzane per raccontare la storia dei gioielli attraversi i progetti grafici e cartoline d'epoca
VALENZA - Le grandi case produttrici di gioielli in riva al Po aprono i loro forzieri per condividere un pezzo di storia dell'oreficeria.

Bozzetti e disegni originali vanno sotto i riflettori insieme a collezioni dell'Ottocento e Novecento di cartoline, copertine e vecchie pubblicità. Il risultato è la mostra che apre sabato 10 novembre alle 18 al Palazzo Valentino – Centro Comunale di Cultura intitolata Gioielli su Carta. Ricchezze dorate fra disegni e cartoline: da Valenza all’Italia.

"Non dobbiamo inventarci una storia, ce l'abbiamo già e dobbiamo solo farla conoscere", ha commentato il sindaco della Città dell'Oro Gianluca Barbero, orgoglioso che questa mostra rappresenti un tassello in più sul recupero della ricca storia valenzana, visto il momento, appunto, d'oro che sta vivendo l'export del gioiello locale. "Sta risorgendo unao nuova grande Valenza", ha chiosato.

L’esposizione riunirà per la prima volta le più rare e interessanti immagini di valore storico e artistico raffiguranti gioielli e opere di oreficeria. Si tratta di cartoline, opuscoli pubblicitari, figurine – datate fine Ottocento inizio Novecento – nel cui soggetto sono presenti monili e gioielli. Che raccontano stili, mode, erotismo, esotismo e il ruolo della donna dalla Belle Epoque fino agli Anni Trenta.

Accanto a questo materiale, proveniente dalla collezione privata di Walter Fochesato, saranno esposti disegni di gioielli provenienti dagli archivi di alcune delle aziende orafe coinvolte nel progetto Archivi Orafi Valenza. 

Negli archivi delle aziende orafe esistono disegni di gioielli che raccontano la storia di persone e oggetti d’arte che insieme danno valore al lavoro e alla creatività di generazioni. 

In mostra sarà anche possibile vedere per la prima volta alcuni dei disegni del Fondo Rota, parte del ricco materiale di grafica custodito negli archivi dell’Associazione Amici del Museo dell’Arte Orafa che ha collaborato all’iniziativa. Questi disegni sono stati selezionati tra gli oltre 800 che compongono il lascito di Dario Rota all’Associazione. Esempi di spille, orecchini, anelli, databili alla prima metà del Novecento attraverso i quali è possibile cogliere le variazioni di stile e gusto dell’oreficeria italiana dell’inizio del secolo scorso.

Sono centinaia i 'pezzi' in mostra, la maggior paret inediti mai usciti dai caveau delle ditte e collezioni private.

Le aziende orafe che hanno aderito al progetto sono: AnnaratoneSrl, Barberis Carlo Srl, Barzizza & C. Srl, Buzio Luciano Srl, Capra Srl, Cassola Gilberto & C. Snc, Ceva Gioielli Srl, Crivelli Srl, Deambrogio F. lli Srl, Filostil Srl, G. Verdi & C. Srl, Lenti P. Carlo di Alberto e Simona Lenti Snc, Leo Pizzo Spa, Margherita Burgener, Megazzini di Megazzini Massimo & C. Sas, Milano Luciano & Luigi Snc, Molina Davide Srl, Monile Jewels of Italy Srl, Moraglione F. lli Srl, Ofir Srl, Pasquale Bruni Spa, Picchiotti Srl, Raselli Franco Spa, R.C.M. Srl, Recarlo Spa, Staurino F. lli Srl, Vendorafa Lombardi Srl, Visconti Giorgio Spa.

La mostra, a cura di Walter Fochesato e Riccardo Massola è stata realizzata grazie al sostegno della Regione Piemonte e della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.

La mostra sarà visitabile presso Palazzo Valentino dal 10 novembre al 1° dicembre: 
lunedì – giovedì: 9.00-12.30/14.30-18.00
venerdì e sabato: 9.00-12.30/15.00-19.00
ingresso libero

----
email: cultura@comune.valenza.al.it
tel: 0131-949287/0131-949286
fb: Arte a Valenza
Instagram: arte_a_valenza
7/11/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi