Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
San Salvatore Monferrato

Con i sacchetti col chip la raccolta differenziata ha superato il 70%

La prossima settimana una serata informativa sulla raccolta differenziata e l’introduzione dei nuovi sacchi col chip di colore lilla e un'analisi dei risultati della tariffa puntuale in fase sperimentale che ha raggiunto il 70%... perché non prendere esempio?
 SAN SALVATORE MONFERRATO - Se ne parla da più di un anno...era il 2016 quando Alessandrianews riportava l'esempio di alcuni comuni nel casalese e valenzano che hanno provato in forma sperimentale la cosiddetta "tariffa puntuale" per la raccolta differenziata dei rifiuti. Banalmente i sacchetti con microchip. E anche Alessandria a piccoli step avrebbe dovuto fare altrettanto, ripartendo (ora è iniziata anche se un po' in ritardo rispetto ai tempi previsti) dall'introduzione del porta a porta (3+2) anche nei sobborghi.

Ora San Salvatore Monferrato, che ha sperimentato per l'anno 2016 i sacchetti con chip, arriva a trarre le proprie conclusioni con l’illustrazione dei risultati conseguiti con la raccolta differenziata ha superato il 70%. In occasione delle "Settimane Verdi" l'appuntamento è per il 19 maggio quando saranno presentati in una serata dedicata i nuovi sacchetti di colore lilla dotati di chip identificativo (progetto che al termine della fase di sperimentazione porterà all’introduzione della “tariffa puntuale”).

Questo è solo uno dei tanti appuntamenti delle "Settimane Verdi" che nella giornata di venerdì 12 maggio dedicherà spazio al tema dei percorsi eco-sostenibili (nella sala di Palazzo Carmagnola). Saranno presentati alcuni progetti che il Comune intende promuovere per rilanciare l’aspetto naturalistico del territorio, immerso nel verde delle colline monferrine, fra incantevoli paesaggi e l’interessante offerta artisica, culturale e culinaria. Ivan Reitano, consigliere comunale e guida ciclo-turistica, parlerà degli interessanti scenari che si prefigurano attrezzando la cittadina con utili dotazioni per i sempre più numerosi visitatori che dall’estero scelgono il Piemonte per le loro vacanze in bicicletta. Nel corso della serata saranno illustrati in anteprima i nuovi percorsi denominati “Route 45” denominati così per la peculiarità di San Salvatore: essere attraversato dal 45° parallelo e dedicati anche agli escursionisti che intendono apprezzare il paesaggio camminando.

Il giorno successivo, sabato 13 maggio, dalle ore 9, con partenza dalla piazzetta dei Caduti, a pochi metri dalla centrale piazza Carmagnola, quattro squadre si divideranno il territorio comunale per la giornata della pulizia, “SpazzaTù!”. Per la prima volta l’iniziativa è stata aperta alla cittadinanza e non solo ai ragazzi delle scuole. L’obiettivo è ripulire fossi, rive, angoli del centro storico e della campagna circostante dove si sono accumulati rifiuti e sporcizia. I volontari si ritroveranno in seguito per misurare la loro capacità di essere veri “acchiappa-rifiuti” calcolando il numero dei sacchi riempiti, rigorosamente dividendo la tipologia di rifiuto, fra carta, plastica, vetro, organico e indifferenziato.

Perché Alessandria non prende esempio?
10/05/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Gli obiettivi della Cisl Al-Asti al Congresso nazionale a Roma
Gli obiettivi della Cisl Al-Asti al Congresso nazionale a Roma
 Bonus mamma, bebè e permessi: ecco tutte le novità
Bonus mamma, bebè e permessi: ecco tutte le novità
Gig Economy: in Provincia 1000 profili attivi. Per lo più donne
Gig Economy: in Provincia 1000 profili attivi. Per lo più donne
Aliante precipitato, le immagini
Aliante precipitato, le immagini
I 203 anni dell'Arma dei Carabinieri
I 203 anni dell'Arma dei Carabinieri
Una domenica pomeriggio in occasione delle Cantine Aperte nella distilleria di Altavilla della famiglia Mazzetti
Una domenica pomeriggio in occasione delle Cantine Aperte nella distilleria di Altavilla della famiglia Mazzetti