Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Promozione - girone D

ValeMado ingenua, Vanchiglia cinico: orafi sconfitti in casa

Bastano tre minuti agli ospiti per ribaltare il punteggio: è addio definitivo al primo posto?
VALENZA - Non basta un gol di Rizzo alla Vale Mado per fermare la marcia della capolista Vanchiglia. Gli orafi, sebbene in palla e capaci di sciorinare un buon calcio, cedono per 2-1 ai torinesi, apparsi più cinici e scafati.

Partita comunque tutta da gustare, con la Valenzana che parte di slancio, aggressiva in avanti e attenta in difesa. Già al quarto d'ora si fa viva la squadra rossoblù con Francesco Bennardo che in slalom semina avversari come birilli e quindi in diagonale ci prova dai venti metri, ma non inquadra la porta: palla a fil di palo. Da un Bennardo all'altro: cinque minuti dopo è il turno di Davide a entrare in area e servire per Alessandro Rizzo: incornata e palla fuori. Il Vanchiglia non si scompone: attende, muove palla e riparte: al 23' Moreo si fa vivo da fuori, ma il suo tiro termina a lato. Al 27' Vale Mado vicino al gol con Roluti, che liberato da un involontario tocco dell'arbitro Iannello di Messina (negativo il suo arbitraggio, ma non per questo motivo) calcia forte a colpo sicuro, ma il suo tiro fa vibrare la traversa, e Bonansinga si salva. Il finale di tempo è di marca Vanchiglia con Onomoni che al 35' fa venire i brividi a Teti, ma non inquadra la porta.

Nella ripresa, il copione cambia: parte meglio il Vanchiglia che sembra voler prendere in mano la situazione, ma all'8' nel momento migliore della capolista, ecco la fiammata della Valenzana: prima, al 9', liberato da un rimpallo, Zurolo si presenta a tu per tu con Bonansinga, ma calcia addosso al portiere in uscita, poi, all'11', ecco il gol dell'1-0 , ad opera di Alessandro Rizzo, che con un preciso tiro sul primo palo infila la porta torinese. Ma gli orafi non hanno nemmeno il tempo di assestarsi in campo e il Vanchiglia già pareggia: al 15' su un corner molto contestato, la battuta di Moreo trova lo stacco di Di Benedetto che batte Teti e fa 1-1. Poi nel giro di due minuti, ecco il raddoppio del Vanchiglia con D'Onofrio, che sfrutta un errore di Marinello per presentarsi a tu per tu con Teti e realizzare la rete del vantaggio. Per la Vale Mado è una beffa. Mister Scalzi ordina l'assalto, e inserisce anche Davide Rizzo. Nonostante un garibaldino 4-2-4 però, la Vale non riesce ad agguantare il pari, che sarebbe stato il risultato più giusto per quanto visto in campo e consegna altri tre punti alla capolista Vanchiglia, giunta alla decima vittoria. I sintomi, per i torinesi, sono quelli della squadra che ha indovinato “l'annata buona”, in cui tutto gira per il verso giusto. 


VALENZANA MADO – VANCHIGLIA 1-2
Marcatori: st 10' Alessandro Rizzo, 12' Di Benedetto, 14' D'Onofrio

Valenzana Mado: (4-3-3) Teti 6; Francesco Bennardo 6.5, Marinello 5.5, Gramaglia 6, Roluti 6.5; Beltrame 6 (39' st Deleani ng), Soumah 7, Icardi 6 (34' st Davide Rizzo 6); Zurolo 6 (25' st Savino 6.5), Davide Bennardo 6.5, Alessandro Rizzo 7. A disp.: Nese, Pasetti, Lenti, Loja, Davide Rizzo, Savino, Deleani. All. Scalzi
Vanchiglia: (4-3-3) Bonansinga 5.5; Bo 6, Di Benedetto 6.5, Zaccarelli 6, Cravotto 6; Cervino 6 (37' st Trotta ng), Onomoni 6, Giardino 6.5 (32' st Bussi 6); D'Onofrio 6.5, Cravetto 5.5 (18' st Ferone 6), Moreo 6.5. A disp.: Rosso, Cicirello, Cavallo, Trotta, Allivereti, Bussi, Ferone. All. De Gregorio 

Arbitro: Iannello di Messina 5.5
27/11/2017
Ezio Bruzzesi - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus