Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cremolino

Cremolino: brutta battuta d'arresto a Sommacampagna

In serie A la formazione allenata da Antonio Surian ha rimediato una netta sconfitta (2-0) contro i veronesi, mentre la Paolo Campora (serie D) perde lo scontro al vertice con Torino

CREMOLINO - Resta nei bassifondi della classifica Cremolino, reduce dalla sconfitta di Sommacampagna. Merlone e soci non sono riusciti ad incrementare il bottino attuale di sei punti, frutto delle due vittorie nelle otto partite disputate, che momentaneamente li relega in terz’ultima posizione nel campionato di serie A. Al termine del match vinto dai veronesi, il tecnico degli ovadesi Antonio Surian ha lamentato “l’incapacità di soffrire” dei suoi ragazzi, battuti con un netto due a zero dai padroni di casa. I cinque games complessivi (1-6 4-6) non sono bastati (ovviamente) per impensierire una formazione risalita fino alla quinta posizione e che, tradizionalmente, viaggia appena sopra il gruppone di metà classifica. Nel primo set gli ospiti si sono aggiudicati il punto iniziale per poi cedere ai veneti, implacabili nei sei games successivi. Poi, nel secondo parziale, il Cremolino si è portato sul 3 a 1, salvo poi subire la pronta replica dei locali (0-4) e sul 4-5 il gioco sfumato sul 40 pari ha dato il là al successo del Sommacampagna.

Non è andata meglio alla Paolo Campora che, nel campionato di serie D regionale, è stata battuta (2-6 3-6) in casa dal Torino nella gara d’andata dello scontro diretto valido per la qualificazione ai nazionali, in programma per il  prossimo settembre. A Tagliolo Monferrato, di fronte a una cinquantina di appassionati, i padroni di casa – inizialmente schierati in campo con Priano, Robbiano in fondo, Protto in mezzo, Lanza Andrea e Cazzulo terzini – non sono riusciti a contenere gli attacchi degli avversari che, approfittando della situazione, hanno compiuto il primo passo verso la fase tricolore. Il turnover applicato dagli ovadesi nel secondo set (Vignolo in mezzo e terzino Piana in sostituzione di Cazzulo), non ha cambiato troppo le carte in tavola: ora servirà l’impresa sotto la Mole, nella gara di ritorno.

8/05/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus