Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Sull'accorpamento Asl e Aso vuole dire la sua anche la politica di Palazzo Rosso

Un Ordine del Giorno portato in Consiglio comunale dal consigliere Guazzotti della maggioranza di centrodestra affinché l'amministrazione comunale esprima in Regione Piemonte la propria contrarietà a questo accorpamento. "Va solo a discapito dei pazienti". Ma si decide di aprire al confronto delle diverse posizioni portando la questione in commissione consiliare "il prima possibile"
 ALESSANDRIA -Il primo passo verso una possibile unificazione di Asl e Aso è stato fatto in Regione Piemonte con una mozione di Pd, Mdp e 5 Stelle che ha acceso i riflettori sull'argomento. Poi sono seguite prese di posizione diverse dei gruppi politici di centrodestra, contro questo accorpamento, e di centrosinistra  e grillini (a favore definendola una scelta “non più rinviabile”), con incontri pubblici e convegni che portassero la voce di medici e luminari della sanità su questo possibile futuro percorso che coinvolgerebbe tutto il territorio provinciale e i diversi distretti sanitari dell'alessandrino.

E così anche il Consiglio comunale di Alessandria ha trattato – in parte – l'argomento: il consigliere di maggioranza Pierpaolo Guazzotti (medico dentista) ha presentato un Ordine del Giorno che chiede al sindaco e alla giunta di esprimere contrarietà in Regione all'accorpamento di Asl e Aso e anzi di potenziare il servizio sanitario, “non di distruggerlo”. Il consigliere Guazzotti ha portato diverse motivazioni a difesa di questa presa di posizione: “ho già vissuto in passato unificazioni del sistema sanità e sono sempre andati a discapito dei pazienti. Servizi accorpati, niente assunzioni di personale...accorpando i servizi che l'azienda ospedaliera dà si accorpano anche le liste d'attesa, che così già lunghe passano dai due/tre mesi ai cinque”. Inoltre una frecciatina arriva anche ai vari incontri organizzati da diverse parti politiche: “non serve chiamare i cardiochirurghi o i luminari della sanità...proviamo a chiedere ai medici di base dei paesini della provincia, che lottano con i posti letto per i pazienti, cosa ne pensano di questa soluzione...”. 


Tanto dalla maggioranza, con il presidente Giuseppe Bianchini di SiAmo Alessandria e il presidente Maurizio Sciaudone di Forza Italia, quanto dai banchi dell'opposizione con il consigliere ed ex sindaco Rita Rossa e con Oria Trifoglio del Quarto Polo è arrivata la richiesta di “approfondire la materia” portando la questione in commissione consiliare subito con l'anno nuovo, “per poi magari far seguire anche un consiglio comunale aperto alla città su questo tema” è stata l'ulteriore proposta della Rossa.  Un tono di critica anche verso la Regione stessa si coglie nelle parole di Oria Trifoglio, anche leiconsapevole del mondo ospedaliero e sanitario: "bisognerà fare presto e fare i conti anche con cose come questa. Lo stanziamento di un milione e mezzo per l'edilizia ospedaliera. E ad Alessandria?Nemmeno un euro!". Una commissione che dovrebbe aprire le porti ai “si” a questo accorpamento, ai “no” e a coloro che possono dare il proprio contributo per farsi la propria idea. Il tutto ovviamente in tempi veloci, dettati per una volta dai tempi della Regione Piemonte, che dovrebbe a sua volta affrontare a breve il tema.

Intanto i diversi “colori” politici sono già schierati, come hanno voluto rendere palese promuovendo proprio in questi mesi convegni e dibattiti, coinvolgendo anche i vertici della sanità locale. Ora bisognerà capire: cosa cambierà per i pazienti? Ci saranno benefici?E per chi nel contesto ospedaliero ci lavora? Sono davvero tanti i quesiti da chiarire....pensando sempre al bene di chi opera in quel settore e ancora di più di chi ne richiede il servizio, il paziente.
2/01/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno