Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Il primo bilancio Baldi approvato anche dalla minoranza. Muliere: "Ma vigileremo"

Chiude in pareggio per 174.831.775 euro il bilancio della Provincia di Alessandria votato all'unanimità dal consiglio provinciale. Muliere: "E' una apertura di credito ma da qui in poi saremo vigili affinché venga data attuazione al programma"
PROVINCIA - Chiude in pareggio per 174.831.775 euro il bilancio della Provincia di Alessandria votato all'unanimità dal consiglio provinciale nella seduta di mercoledì pomeriggio.

Era il primo scoglio da superare per il nuovo presidente Gianfranco Baldi, eletto a fine settembre. Il documento contabile, che dovrà passare ancora al vaglio dell'assemblea dei sindaci, era stato di fatto approntato dalla precedente presidenza di Rocchino Muliere. La minoranza (che però conta in assemblea di un maggior numero di consiglieri), ha quindi votato sì al bilancio. “E' una apertura di credito – dice l'ex presidente Muliere – ma da qui in poi saremo vigili affinchè venga data attuazione al programma”.

Baldi, nel presentare il documento, ammette che “è stato possibile raggiungere il pareggio grazie ai 4 milioni di euro arrivati dai trasferimenti statali”. Un salvataggio in extremis non solo per Alessandria, ma anche per altre provincie.
“La Provincia è un ente che meriterebbe più rispetto e maggiori risorse”, dice ancora il presidente.
Che poi, è il nodo sollevato da anni, indipendentemente dal colore della guida politica.
Con la legge di riforma del ministro Delrio e la trasformazione in ente di secondo grado, alle province sono stati via via sottratte risorse e competenze. Ne restano tuttavia di fondamentali, come la manutenzione della rete stradale, degli edifici scolastici superiori, l'ambiente e i trasporti.
Muliere parla di “cambio di atteggiamento” da parte del governo, grazie anche all'azione dell'Upi, unione province d'Italia, dopo il referendum costituzionale bocciato.

Per ora, però, le risorse continuano a scarseggiare. A bilancio ci sono tuttavia 500 mila euro per interventi di manutenzione sulle scuole e 7,9 per le strade. “Occorre stabilire ora le priorità di intervento”, sprona Muliere. Ma Baldi frena: “Per le strade si tratta di fondi per ora solo sulla carta, frutto di un accordo con la Regione, legati al passaggio di alcune strade ex statali ad Anas. Prima di cedere il nostro patrimonio, su cui sono stati fatti investimenti, occorre capire di preciso quale sono le garanzie e la contropartita”.
Il consigliere delegato Federico Riboldi torna su alcuni punti del programma di governo: riorganizzazione degli uffici, “inversione di tendenza” sui temi ambientali, azzeramento dei digital device e “pari opportunità per tutti i comuni, in modo che il cittadino del comune più piccolo abbia le stesse opportunità di quello di un centro zona”.
27/10/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"