Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Atto d'indirizzo "Grande Amag": l'assemblea di Aral ha detto sì

Il 91 per cento dei voti favorevoli al secondo atto d'indirizzo verso la nascita della Grande Amag che prevede l'ingresso anche dell'azienda valenzana Amv. Questo è stato il risultato dell'Assemblea dei soci di Aral svoltasi martedì 29 luglio. Nessun accenno invece al tema della discarica di Spinetta....
 PROVINCIA - L'Assemblea dei soci di Aral ha detto sì. Questo il risultato della votazione di ieri, martedì 29 luglio, sull'atto d'indirizzo promosso dalla giunta comunale alessandrina che fa un ulteriore passo avanti versi la nascita della Multiutility, nota come Grande Amag. E' il secondo atto d'indirizzo della giunta di Rita Rossa che è stato votato solo pochi giorni fa dal Consiglio comunale di Palazzo Rosso e che prevede l'ingresso nella Holding Amag anche dell'azienda Amv di Valenza, che ha suscitato qualche critica e polemica, oltre che la possibilità di svolgere il servizio di smaltimento in affidamento diretto, adeguandosi alle nuove disposizioni della normativa vigente.
Un risultato positivo ottenuto con il 91% di voti a favore, qualche astenuto e nessun sindaco socio di Aral contrario. “Si è dato mandato al Consiglio di Amministrazione dell'azienda di smaltimento rifiuti – spiega l'assessore Giorgio Abonante nella sua prima seduta in assemblea in rappresentanza del Comune di Alessandria – di portare avanti delle verifiche proprio sulla linea data dall'atto d'indirizzo dell'amministrazione”. Verifiche di carattere civilistico, amministrativo e ovviamente “sui piani finanziari, per verificare la fattibilità economica e strategica di questo indirizzo”.

Un lavoro che verrà intrapreso fin da subito dall'attuale CdA che è però in scadenza. Anzi è proprio oggi, 30 luglio, la data di chiusura del bando per il suo rinnovo. “Con ogni probabilità, a spanne, entro agosto si avrà la nuova composizione del Consiglio di amministrazione, che proseguirà la strada di analisi e verifica” aggiunge l'assessore. Anche perché dal bando uscirà un nome proposto dal Comune di Alessandria, mentre gli altri consiglieri del CdA spettano a Valenza e ai piccoli comuni. Abonante si è detto soddisfatto della sua prima “assemblea” in veste di rappresentante dell'amministrazione: “c'è stato da parte di tutti un buon livello di approfondimento e una volontà ad analizzare meglio questo percorso da intraprendere”.

Non era invece all'ordine del giorno e come conferma l'assessore “nessuno ne ha fatto menzione” il tema della discarica di Cascina Guarasca, a Spinetta Marengo. A fine mese, infatti, dovrebbe scadere il termine ultimo entro il quale formalizzare il contratto di acquisto. Ed è proprio qui che si inserisce la nota questione dei 500 mila euro di caparra. Che fine faranno non è ancora dato saperlo. E su questa questione l'assessore è chiaro: “non voglio dire se la discarica si deve o non si deve fare. Ma come già sostenuto in consiglio su questa questione credo che l'azienda privata debba adempiere ai propri doveri visto che discarica o no, il buco c'è, esiste”. Altro dato che l'assessore non si lascia sfuggire è che “non ci sono comunque soldi per farla. E questo è chiaro visto che l'Aral ha chiesto un finanziamento al comune di 700 mila euro per l'altra discarica, il secondo lotto di quella di Solero, che è necessario fare”. Intanto proprio in questi giorni a fare un sopralluogo “segreto” ad Aral, a Cascina Guarasca per incontrare anche i proprietari della ditta Bolla Srl è stata la commissione – che si tiene a “porte chiuse”, lontano da occhi indiscreti – speciale sulle partecipate, presieduta dal pentastellato Domenico Di Filippo.
 
30/07/2014
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi