Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Lettere al direttore

Il dissesto non poteva essere evitato

Non commentiamo le sentenze e non vogliamo sostituirci alla Magistratura, ma vogliamo ribadire un fatto politico: l'attuale Amministrazione comunale, che piaccia o no, nei prossimi mesi riporterà strutturalmente i conti del Comune in ordine e non lascerà pesi alle future generazioni
LETTERE AL DIRETTORE - I Giovani Democratici di Alessandria intendono smentire una volta per tutte le vulgate che da troppo tempo circolano in città sull’evitabilità del dissesto. Chiunque sia un amministratore consapevole e che non prende in giro le persone, non può permettersi di preparare un bilancio stabilmente riequilibrato in 20 giorni, tempo esatto (come da lettera della Corte dei Conti notificata dal Prefetto al Sindaco e al Consiglio Comunale ndr) entro cui la città avrebbe potuto essere lasciata alla guida di un commissario tecnico -pensiamo agli effetti sociali che ciò avrebbe generato- e non più ad una guida politica, democraticamente eletta a larga maggioranza.
Non commentiamo le sentenze e non vogliamo sostituirci alla Magistratura, ma vogliamo ribadire un fatto politico: l'attuale Amministrazione comunale, che piaccia o no, nei prossimi mesi riporterà strutturalmente i conti del Comune in ordine e non lascerà pesi alle future generazioni.
"Ci fa sorridere l'atteggiamento di alcuni esponenti della passata maggioranza che, con un imbarazzante faciloneria, tentano di redimersi dimenticando il fallimento del progetto politico della destra alessandrina di cui loro, mi risulta, ne sono stati i protagonisti." afferma Edoardo Di Stazio, Segretario GD di Alessandria.
Ora Alessandria cambia verso.
L'Amministrazione si è fatta carico di portare a compimento e di dare una prospettiva ad importanti opere, come il ponte Meier, restituendo da qui a poco tempo una declinazione positiva dell'assetto urbano della città; pensiamo inoltre al progetto di riconversione e riqualificazione energetica e ambientale che verrà offerto dal servizio della rete di teleriscaldamento, l'impegno nel restituire una maggiore vivibilità degli spazi pubblici attraverso manifestazioni come “FloreAle” o l’inedita “Platea Cibis”, nonché la riscoperta di alcuni luoghi come l'ex chiesa di San Francesco.
Vogliamo ricordare passaggi storici sul patrimonio delle partecipate alessandrine come il nuovo assetto societario che vede in Amag S.p.A una moderna multiutility in grado di rispondere in maniera sempre più efficiente ai nuovi bisogni della popolazione.

"Ringrazio e sono orgoglioso del lavoro dei Giovani Democratici e del loro spirito costruttivo.” afferma il Vicepresidente della commissione bilancio Francesco Di Salvo, aggiungendo:
“È giusto che il maggior numero di alessandrini sappia che al governo della città ci sono persone guidate da serietà e onestà, valori e punti fermi non negoziabili. La sfida che abbiamo davanti si chiama futuro ed è troppo grande per lasciarla ai mendicanti della politica."
 

 
3/05/2015
Giovani Democratici Alessandria - redazione@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...