Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e lavoro

La cavalcata dell'intelletto per valorizzare il Monferrato

Nasce il Comitato per i 1050 anni dalla istituzione con l'obiettivo di promuovere il territorio delle province di Alessandria e Asti con iniziative che vogliono coinvolgere il sistema imprenditoriale. Il ruolo primario delle Camere di Commercio di Alessandria e Asti, insieme all'università
ECONOMIA E LAVORO - L'idea è quella di mettere insieme idee, intelligenze, progettualità per promuovere il territorio del Monferrato, guardando al contributo di sviluppo che potrebbe arrivare dal mondo delle imprese. Nasce con questi presupposti “Monferrato 1050” (il 23 marzo del 967 è stato depositato l’atto di nascita del Monferrato, istituito dal marchese Aleramo con diploma imperiale), la cui regia è affidata a un Comitato costituito ad hoc e presieduto da Erminio Renato Goria, presidente della Camera di Commercio di Asti. Tra i fautori della proposta nata all'interno dell’Ugce (Unione giornalisti e comunicatori europei, associazione privata con sede nella Sala Stampa del Palazzo delle Poste Italiane in via Alfieri 10 a Torino e che non ha legami diretti con gli organismi rappresentativi di categoria, ndr) vi sono gli storici Roberto Maestri e Marco De Vecchi, il consigliere regionale Angela Motta, il presidente della Camera di Commercio di Alessandria Gian Paolo Coscia, l’avvocato Maria Teresa Armosino, il Rettore dell’Università del Piemonte Orientale Cesare Emanuel, il direttore del Polo Universitario di Asti Francesco Scalfari, l’Assessore al Turismo del Comune di Asti Andrea Cerrato, il presidente della Camera di Commercio Riviera Ligure Luciano Pasquale, l’Ordine del Cavalieri delle Terre di Asti e del Monferrato con Francesco Bonaccorsi, l’imprenditore Marco Morra, il presidente della onlus Ethica Giovanni Periale e, in rappresentanza del Comune di Casale Monferrato e di Monferrato on Tour, anima di Monferrato Community of Sport, l’assessore alla Cultura Daria Carmi. Fanno parte della commissione tecnica di “Monferrato 1050” il coordinatore Ezio Ercole, vicepresidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, Francesco Scalfari, Roberto Maestri, Efrem Bovo, Alberto Fumi e Rita Balistreri.

Il primo appuntamento organizzato da “Monferrato 1050 è la 'Cavalcata intellettuale aleramica' che si svolgerà dal 26 al 28 gennaio nella Biblioteca dell’Università di Asti. È in programma un ciclo di tavole rotonde, incontri e forum “in cui elaborare le iniziative da realizzare dal 23 marzo all’11 novembre, otto mesi di eventi che si propongono di attirare sul territorio visitatori, turisti assaggiatori, imprenditori, buyer internazionali, con aree tematiche e anfiteatri naturali” spiega Erminio Renato Goria. Il 26 gennaio dalle 14,30 verranno raccolte idee e proposte degli studenti, dei professori e dei docenti. Venerdì 27, alle 9,30, è fissato un incontro con professionisti e imprenditori del Monferrato “che vogliano proporre strumenti, iniziative ed interventi”. E alle 15 si terrà il forum del Comitato Promotore. Sabato 28, alle 10,30, Goria terrà la relazione 'Cavalcata, ostacoli e traguardi', seguita dalle valutazioni programmatiche con le rappresentanze economiche e sociali.

“Radunarsi sotto un 'marchio evento' serve a costruire efficacemente il senso dell’esistenza del Monferrato nei secoli e a portare il valore del lavoro della terra, il bagaglio di conoscenze diplomatiche ed economiche a supporto del quotidiano. È importante partire subito con questo primo atto, dimostrando l’attenzione del sistema camerale alla destinazione richiamata dall’Unesco per quei contenuti trasferibili all’umanità oltre ogni evoluzione amministrativa di contingenza” osserva ancora Goria. E Gian Paolo Coscia aggiunge: “Alessandria e Asti sono territori che si integrano per cultura, enogastronomia, economia. Dopo il Monferrato unito per l'Expo e la candidatura vincente per la 'Community of Sport', adesso si apre un nuovo capitolo”. Le Camere di Commercio puntano al mondo delle imprese che possono guardare al “Monferrato 1050” come a una opportunità per lo sviluppo di business a favore del territorio.
 
19/01/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"