Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e lavoro

Finanziamenti fino a 120 mila euro per le nuove imprese piemontesi

"Sono numerosi gli strumenti che le neonate aziende piemontesi possono sfruttare per ottenere le risorse necessarie per concretizzare le proprie idee: vediamo di scoprirli insieme, e di comprendere quanto sia importante la pianificazione finanziaria per una giovane impresa"
ECONOMIA E LAVORO - L’imprenditoria giovanile è un ingranaggio fondamentale per il funzionamento del nostro orologio economico, soprattutto considerando i tempi di crisi e la necessità, da parte delle nostre regioni, di favorire i giovani imprenditori consentendogli di mettere in pratica le proprie idee innovative. Da questo punto di vista, in Piemonte questa è una strada che la regione sta cercando di spianare, per permettere alle neo-imprese di emergere sfruttando i finanziamenti e le agevolazioni per superare lo scoglio più imponente per l’avvio di una giovane impresa: le difficoltà nel reperire il denaro necessario. In questo senso, sono numerosi gli strumenti che le neonate aziende piemontesi possono sfruttare per ottenere le risorse necessarie per concretizzare le proprie idee: vediamo di scoprirli insieme, e di comprendere quanto sia importante la pianificazione finanziaria per una giovane impresa. 


Piemonte e neo-imprese: finanziamenti agevolati per 120.000 euro 
Tornano i finanziamenti a tasso agevolato per le neo-imprese, promossi dalla Regione Piemonte e confermati dalla delibera approvata dalla Giunta Chiamparino il 9 gennaio 2017. Le idee proposte da Gianna Pentenero, assessore al lavoro in Piemonte, hanno dunque trovato più di un ascoltatore favorevole nella giunta: questo significa che le imprese piemontesi di nuova costituzione potranno usufruire di finanziamenti a tasso agevolato, a partire da un minimo di 10.000 euro fino ad un tetto di 120.000 euro. Inoltre, la stessa delibera ha stabilito che anche i lavoratori autonomi potranno richiedere tale finanziamento: in questo caso, però, si partirà da un minimo di 5.000 euro, fino ad un tetto di 60.000 euro. Non sono inoltre previsti vincoli in termini di investimenti: sarà la neo-azienda o il libero professionista, infatti, a scegliere come sfruttare questi finanziamenti per far crescere la propria giovane attività.  


Investimenti: l’importanza della pianificazione finanziaria 
L’assenza di vincoli da parte della Regione Piemonte, per quanto concerne gli investimenti, concede carta bianca alle neo-imprese piemontesi per quanto riguarda lo sfruttamento dei finanziamenti ottenuti. Questo, però, significa che la gestione dei flussi finanziari e degli investimenti dovranno essere pianificati con molta attenzione, pena il mancato raggiungimento del successo sui mercati di riferimento. Da questo punto di vista, il consiglio è di affidarsi ad esperti che siano in grado di fornire una consulenza su una pianificazione finanziaria mirata e adatta a qualsiasi obiettivo di mercato e di investimento dell’impresa. In questo modo, la giovane impresa saprà come capitalizzare al massimo i finanziamenti ottimizzando ogni aspetto del proprio core business. 

Finanziamenti in Piemonte: quali sono i requisiti di accesso? 
Per accedere ai suddetti finanziamenti concessi dalla Regione Piemonte, le aziende devono necessariamente rispondere ad una serie di requisiti minimi. Nello specifico, le imprese dovranno avere massimo 2 anni di vita al momento della richiesta, e dovranno ovviamente avere la sede legale, operativa e amministrativa in Piemonte. Inoltre, tali agevolazioni daranno priorità assoluta alle aziende a conduzione femminile che risponderanno ai requisiti, con l’obiettivo di favorire la giovane imprenditoria rosa in Piemonte. Lo stesso discorso riguarda i liberi professionisti: in tal caso, sarà la costituzione della Partita IVA a rappresentare il requisito principale (richiesta entro e non oltre 24 mesi dall’apertura).
20/01/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"