Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Castelletto d'Orba

Tre indagati per la morte di Marco Buzzi

Grande dolore a Castelletto d'Orba e in tutto l'Ovadese per la scomparsa dell'uomo. Sequestrata dalla Procura l'area in cui stava gareggiando al momento del tragico incidente
CASTELLETTO D'ORBA - Marco Buzzi la passione per le moto l’aveva da quando era piccolo. Il tracciato in terra battuta di Russi di Ravenna dove il centauro di Castelletto d’Orba ha trovato la morte già da qualche anno ospita la “Festa de mutor” con il suo fondo ideale per il Flat Track, la competizione che si corre su ovali sterrati. Nel corso della gara, poco dopo le 15.30, Buzzi ha perso il controllo del suo bolide. Secondo la ricostruzione e le testimonianze dei presenti durante la caduta è stato travolto dal pilota che lo seguiva da vicino. Ed è proprio su questo particolare che si sono concentrati, il giorno dopo la tragedia, i Carabinieri che portano avanti le indagini disposte dal pm Angela Scorza. Sotto la lenta di ingrandimento è finita la posizione di tre protagonisti della vicenda: come atto dovuto il pilota che ha travolto Buzzi, il gestore della pista sulla quale si stava gareggiando e il proprietario del terreno. Nel frattempo la Procura di Ravenna ha provveduto al sequestro dell’intera area. Castelletto d’Orba il giorno dopo fa i conti col dolore per la scomparsa di un amico: decine di messaggi commossi per l’artigiano che abitava nella borgata di Bozzolina: qui si era trasferito da strada Lavagello. “. Sapeva ridere e scherzare con tutti – l’ha ricordato il sindaco del paese, Mario Pesce - era un professionista serio ma aveva anche questa grande passione per le moto. Una cosa innata. Era anche sempre molto disponibile a lavorare per le feste che organizzavamo”. Si attende nel frattempo di conoscere la data del funerale. Buzzi lascia la compagna Kizzi Configliacco, impiegata all’autoscuola Bisio di Ovada, che era con lui al momento dell’incidente, e la mamma Silvana Ruggeri.

23/01/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
Maestre senza laurea in presidio sotto la Prefettura
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"