Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Decine di auto nel weekend in Cittadella, il divieto sistematicamente ignorato

Spesso durante i finesettimana, nonostante esista un esplicito divieto, la fortezza viene "invasa" dalle auto di tanti alessandrini (e forse qualche turista) che ignorando il cartello all'ingresso scelgono di parcheggiare internamente invece che lasciare l'auto all'esterno. Ma tanti si lamentano per i rischi e l'inquinamento
ALESSANDRIA - "Cittadella oggi pomeriggio. Un cartello all’entrata, una transenna abbandonata sulla sinistra con un cartello plastificato rotto che dispone il divieto di accesso e tante auto che entrano ed escono facendo lo slalom tra bambini e biciclette parcheggiandosi ovunque all’interno... una perizia che ha accertato la precarietà del ponte di accesso. È da qui che comincia il futuro e il rispetto per questo bene ? Forse ci si sta dimenticando che il demanio ha affidato la custodia al Comune di Alessandria".

Sono queste le parole di denuncia di Marica Barrera, capogruppo in Comune di 'Insieme con Rita Rossa ' con cui denuncia un fenomeno notato da tanti alessandrini abituali frequentatori della fortezza, che oggi hanno fatto eco alle sue parole rinforzando il messaggio con post e foto sui social network. 

Il problema, in realtà, è piuttosto noto ma, pare, senza una vera soluzione. Le poche forze della Polizia Municipale impediscono infatti un controllo puntuale della situazione nei weekend, quando in Cittadella è fatto divieto di parcheggiare le auto all'interno, a meno che non si sia persone con disabilità o si concorra all'organizzazione di eventi che lì si svolgono. 



Più volte è già stata segnalata questa situazione, ma evidentemente tanti alessandrini non conoscono ancora il divieto, forse non sufficientemente segnalato, o scelgono semplicemente di ignorarlo, preferendo la comodità al rispetto della legge e potendo contare sulla "ragionevole certezza" di farla franca. Se c'è una parte di cittadinanza che evidentemente pratica questo comportamento, ce n'è almeno altrettanta che lo stigmatizza, lamentando sui social network tali pratiche, che finiscono per creare problemi a chi in Cittadella ci va rispettando le regole, con l'intenzione di passare qualche ora lontano dallo smog e senza la continua preoccupazione di dover fare attenzione a mezzi in movimento. 

Per ora i provvedimenti messi in atto si sono rilevati evidentemente insufficienti: perché non può bastare una regola ben scritta? 
9/04/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018