Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Collegamenti ferroviari Alessandria-Milano: incontro pubblico per una "battaglia comune"

L'obiettivo è quello di potenziare i collegamenti ferroviari sull'asse Alessandria Milano. "E bisogna farlo con una strategia condivisa da tutti, dalla città". Così dopo il primo incontro tra Comune, Provincia, Università, Azienda Ospedaliera, Associazioni di categoria e sindacati si pensa ad un incontro pubblico prima di Natale. Pugno duro per arrivare a chiedere a Rfi e a Regione Piemonte e Lombardia
 ALESSANDRIA - Le parole più forti arrivano dal primo cittadino, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, che parla di “battaglia comune” di pugno duro per ottenere dei risultati sul fronte del potenziamento dei collegamenti ferroviari tra Alessandria e Milano. E' necessaria una “strategia” condivisa da tutti, serve “coesione” se si vuole ottenere qualcosa. Che fino ad oggi non si è avuto “perchè le cose sono sempre state fatte per orticelli e competenze”. Così nella giornata di ieri il primo “faccia a faccia” tra il Comune di Alessandria, la Provincia, l'Università del Piemonte Orientale, la Camera di Commercio di Alessandria, Confindustria-Unione Industriale di Alessandria, l'Unione Provinciale Artigiani di Alessandria, Confartigianato di Alessandria, CNA Alessandria, l'ASCOM-Confcommercio di Alessandria, la Confesercenti di Alessandria, l'ANCE di Alessandria, Fondazione SLALA, Alexala e i sindacati Cgil, Cisl e Uil per “capire se si è tutti d'accordo e cosa ne pensiamo di questo interesse al potenziamento della tratta”.

Non si tratta solo di un potenziamento che interessa solo gli spostamenti, ma che potrebbe avere forti ricadute economiche e sociali sul territorio, visto il punto strategico della città sull'asse Milano- Torino-Genova. Un “punto fermo” quindi nell'avvio delle interlocuzioni con Rete Ferroviaria, Regione Piemonte e Lombardia. “Ma bisogna prima avere un disegno chiaro per capire con chi andare a parlare per primo” ha aggiunto Cuttica. Ci sono speranze? “Si se la comunità sta compatta”. Ed è per questo che il prossimo passo è quello di un incontro pubblico, con la città, forse già prima di Natale.
“Solo così si può capire su cosa andare a fare leva”. Anche se il sindaco una prima idea già sembra averla. “Oggi uno dei discorsi della battaglia può essere il Terzo Valico. Finanziamenti, interventi...per ora noi abbiamo visto solo cave. Se non potenziamo la linea diretta su Milano, ci si mette di traverso su altro. Una sorta di 'baratto risarcitorio'”.

Ma poi c'è sicuramente un altro punto fermo: l'Università. Il Magnifico Rettore ha infatti parlato della necessità di infrastrutture e servizi, per rendere la città attrattiva. “Solo così ci si può aspettare che i milanesi vengano ad Alessandria, solo se sanno di trovare quello che trovano a Torino. Oggi Alessandria non può dire di essere ad un'ora dal centro metropolitano”. A questo si aggiunge il fatto che a Milano l'Università si sta spostando in “periferia” dove c'era Expo: che è venti minuti da centri come Novara. E questo non aiuterà l'Università per Piemonte Orientale.

Un collegamento frequente, efficace e rapido come è il nome dato a questo obiettivo strategico +F.E.R non può che portare più gente da fuori, azione di aiuto al commercio e alle attività economiche della provincia. Per non parlare dell'aspetto di coloro che viaggiano per lavoro, i pendolari. Addirittura bisogna guardare “oltre” e pensare che Alessandria possa diventare la “residenza” di quei lombardi che cercano una migliore qualità della vita e del costo della vita, certamente inferiore a quella di Milano e d'intorni.

Serve però che il “tavolo” di confronto e che il “blocco unitario” che si vuole fare con la cittadinanza, allargando ad altri stakeholder, diventi concreto, con dialogo e azioni per arrivare ad una “conquista”.
16/11/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne