Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Una pista ciclabile che colleghi Alessandria e Solero?

Questo è il progetto alla base del Bando Regionale “Percorsi ciclabili sicuri” cui parteciperanno congiuntamente il comune di Alessandria e quello di Solero. “Un collegamento tra i due comuni, realizzando un percorso con la zona produttiva/commerciale di via G.Bruno, che unisca le due stazioni ferroviarie/pulmann, in corrispondenza delle quali è prevista la realizzazione di box/tettoie per il ricovero di velocipedi”
 ALESSANDRIA - Per ora è un “Protocollo d'intesa” tra il comune di Alessandria e quello di Solero, che mira però a partecipare ad un bando regionale “Percorsi ciclabili sicuri”che mette in campo una serie di interventi per la messa in sicurezza della categoria dei ciclisti sulla rete stradale urbana ed extraurbana. Il primo ad esprimere la volontà di partecipare alla manifestazione d'interesse è stato il comune solerino, al quale si è unito positivamente anche Palazzo Rosso.

Si tratta di un progetto che unisca i due comuni, “sfruttando un percorso nella zona produttiva/commerciale di via Giordano Bruno, e che attraverso una pista ciclabile unisca le due stazioni ferroviarie e di pulmann, in corrispondenza delle quali è prevista anche la realizzazione di box/tettoie per il ricovero di velocipedi”. Insomma un “percorso ciclabile sicuro” che porti da una ferrovia all'altra dei due comuni, percorrendo una strada provinciale spesso molto trafficata come quella che porta fuori dalla città, verso Asti.

Da bando regionale è previsto un finanziamento da parte della Regione del 60%. Mentre il restante 40% è da suddividere tra Alessandria e Solero: il capoluogo come comune capofila si assume l'onere dei 4/5, attingendo ai competenti capitoli di bilancio 2019 in attribuzione al Settore Lavori Pubblici Infrastrutture Mobilità e Disability Manager senza alcun ulteriore impegno finanziario aggiuntivo, mentre la copertura del restante 1/5 spetta a Solero.

Ora non resta che attendere che il settore Lavori Pubblici Infrastrutture Mobilità e Disability Manager predisponga la proposta progettuale così ottenere l'approvazione della giunta comunale e poter quindi inviare tutto alla regione Piemonte. E queste sono le fasi previste dal bando: sottoscrizione della convenzione entro il 31 agosto 2018, poi entro 6 mesi dalla convenzione redazione e approvazione progetto definitivo. La consegna dei lavori entro 15 mesi e oltre due anni per la fine lavori (27 mesi). Collaudo e rendicontazione finale entro i 33 mesi dalla sottoscrizione della Convenzione. Speriamo non si perda nel tempo....
22/03/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018